Come mangiare sushi?

Consigli degli Chef giapponesi

Si, lo sappiamo, è già tanto se riusciamo a tenere in mano le bacchette o a portarci un maki alla bocca senza farlo cadere.

Ma ci sono ancora molti errori che facciamo quando andiamo al ristorante giapponese e molti chef esperti li hanno elencati in una lista.

I sushi chef sono molto attenti a come preparano i piatti, utilizzando sempre ingredienti delicati di altissima qualità, per offrire ai commensali sempre un’esperienza squisitamente unica.

Certo, se andate all’All You Can Eat a 10 euro sotto casa, non vi aspettate di trovare qualcuno che vi critica per come mangiate, anche perché sono sempre gestiti da cinesi che non conoscono neanche bene la vera cultura giapponese.

Quindi questi consigli ve li diamo soprattutto se state organizzando un viaggio in Giappone, per non fare figure e soprattutto per godervi il pasto in maniera ancora più japanese-style.

Gli errori da evitare

Immergere completamente i nigiri nella salsa di soia 

Salsa di soia (in giapponese Shoyu)

Ecco, quante volte vi siete ritrovati a cena con chi annega completamente i nigiri e i maki nel piattino della soia?

Secondo gli chef stellati, questa pratica sarebbe sbagliatissima, perché coprirebbe il sapore del pesce e il riso perderebbe la sua compattezza, bagnandosi eccessivamente. Sarebbe consigliabile solo bagnare appena leggermente il pesce al di sopra del riso.

Mettere lo zenzero sul sushi

Ginger

Lo zenzero sottaceto è pensato tradizionalmente per essere utilizzato come un modo per pulire il palato tra una portata e l’altra e non come una guarnizione da mettere sopra ai pezzi di sushi. 

Mangiare il Ramen senza scomporsi

Ramen

Ecco, non vi preoccupate di mostrarvi troppo educati mentre mangiate un caldo ramen inzuppato nel brodo. Anzi, dovreste fare il più rumore possibile, mentre sorseggiate rumorosamente e tirate su i noodles, perché é un modo per dimostrare che apprezzate il piatto. Fate come i personaggi dei cartoni giapponesi!

Versare il te Matcha in acqua bollente

Matcha tea, te verde giapponese

Non dovrebbe mai essere fatto poiché brucia le foglie del te e conferisce un gusto amaro. Inoltre bisognerebbe usare una frusta per eliminare i grumi che si formano. Viene consigliato anche di comprare un té Matcha di elevatissima qualità, poiché quelli di qualità inferiore sono più amari.

Bere Sake con piatti di riso

Sake, liquore di riso giapponese

Il Sake è un liquore di riso quindi non dovrebbe essere servito con ulteriori piatti di riso. 

Utilizzare troppa salsa di soia

La salsa di soia dovrebbe essere trattata con rispetto! Bisognerebbe versarne solo la giusta qualità che si intende consumare.

Mischiare wasabi con la salsa di soia

Wasabi e salsa di soia

La salsa di soia ha un elevato incremento di sodio e il wasabi è troppo piccante. Sarebbe sconsigliato mangiarli insieme, perché coprono il sapore del sushi che è molto delicato.

Utilizzare le bacchette nel modo sbagliato

Chopsticks, Hashi in giapponese

Questo è uno degli errori più comuni, molte persone ancora non hanno imparato. Gli chef consigliano di non indirizzarle verticalmente in una ciotola di riso, poiché è considerato un gesto nefasto dai giapponesi, che ricorda un funerale. Infatti due bacchette posizionate verticalmente in una ciotola rappresentano un’abitudine funeraria della tradizione giapponese.

Mangiare sushi freddo

Il riso deve essere caldo e morbido quando è appena preparato e non freddo e duro. Il suo calore contrasta con il pesce che dovrebbe essere invece freddo da frigo.

Mangiare la zuppa di miso col cucchiaio

Miso soup

Le zuppe giapponesi tendono ad essere più acquose e le ciotole in cui sono servite sono molto piccole, quindi si consiglia di bere direttamente dalla ciotola. Per essere sicuri, spolverate i vecchi cartoni giapponesi dell’infanzia.

Versarsi il Sake

Meglio farsi versare il sake dagli altri

Sarebbe apparentemente vietato servirsi il Sake da soli. In Giappone è tradizione riempire il bicchiere degli altri invitati che di rimando riempiranno il tuo.Quest’usanza è considerata molto utile per le occasioni e per le relazioni sociali.

Riscaldare il Sake

No, un sake caldo non conferisce più sapori e aromi, anzi il miglior sake, come ad esempio il Junmai Daiginjo, è servito freddo.

Sushi fai da te in casa – preparazione del riso, la ricetta di Giallozafferano

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *